VIDEO IN EVIDENZA

IN PRIMO PIANO: Gli ultimi post

Pollino - Costone Nord visualizza

Pollino - Serra del Prete Cresta Nord (tentativo) visualizza

Majella - Sentiero dell'Aeroplano alle Murelle e M.Focalone visualizza

Pollino - Spigolo Ovest visualizza


CONTATTO dgiusep@tiscali.it

Attenzione: per alcune escursioni è possibile scaricare le tracce GPX in basso dopo il testo!!

lunedì 25 febbraio 2008

Per la "Via dei lupi" al Pollino

Davvero una giornata indimenticabile quella vissuta ieri 24 Febbraio da un numeroso gruppo appartenente al Cai Castrovillari sulle montagne del Pollino.Perfetta in tutto:splendida giornata di sole su una neve d’incanto,molta gente,clima mite e un itinerario davvero esaltante,adrenalinico.Il programma prevedeva la formazione di due gruppi,uno prettamente escursionistico che con le racchette da neve avrebbe raggiunto il “Giardino degli dei” di Serra Crispo (2053 m.) e un altro alpinistico per l’ascensione a Monte Pollino per uno dei canali del versante nord-est,nei pressi della cosiddetta “Grande Frana”.La confusione di auto e fuoristrada che faticavano a trovare parcheggio nell’esile spazio carrabile di “Colle dell’Impiso”era tanta e così,nel frattempo che gli altri si preparavano io (previo avvertimento ad un componente del gruppo)mi sono avviato lungo il sentiero del bosco solenne di faggi.Volevo raggiungere i “Piani alti di Vaquarro” in modo da vivere in perfetta solitudine la magia di quel posto incantato di neve immacolata ammirando la piramidale sagoma del Pollino in uno dei suoi profili più belli e osservando il circo glaciale di “Serra del Prete”detto a “braccioli di poltrona” testimone questo della presenza fino a 30.000 anni fa di ghiacciai nel Pollino.

lunedì 11 febbraio 2008

Da Cerchiara di Calabria a S.Lorenzo Bellizzi per la Madonna delle Armi

Quello che vi propongo oggi è un itinerario turistico-culturale di ampio respiro nel settore nord-orientale del Parco del Pollino ricadente nei territori di Cerchiara di Calabria e S.Lorenzo Bellizzi.

lunedì 4 febbraio 2008

Solitaria invernale su Timpone Capanna (1823 m.)

Oggi non avevo voglia di fare cose complicate;lo scopo di questa uscita era di testare i miei nuovi scarponi,i favolosi “Nepal Top”de “La Sportiva”che ho acquistato ad un prezzo scontato.E’ buona norma infatti,collaudarli prima di effettuare escursioni impegnative,evitando così spiacevoli sorprese.Dunque ho scelto un itinerario non eccessivamente lungo su un terreno misto:neve compatta,neve più morbida,pendio ripido nevoso e roccioso in salita,pendio roccioso in salita e discesa.