Ultimo video

IN PRIMO PIANO: Gli ultimi post

Pollino -Coppola di Paola Timponi Viggianello e Capanna visualizza

Pollino - Piccole Dolomiti di Frascineto
visualizza

Sila - Torrente Lepre
visualizza

Pollino - Gola del Barile (Raganello)
visualizza




CONTATTO dgiusep@tiscali.it

Attenzione: per alcune escursioni è possibile scaricare le tracce GPX in basso dopo il testo!!

sabato 1 maggio 2010

Solitario


Oggi, solo io e la fiera montagna

perso in un solenne silenzio

ad ascoltare la sua voce,

voce del vento soave come un canto.

Solo,io e i miei passi sicuri

tra flutti di acque cristalline

tra giganti svettanti e tenaci

ed altri prostrati,abbattuti.

Solitario

lungo ripidi canali di ghiaccio,

brulle praterie assolate

e rocce antiche.

Nessuno che violi le tue nevi immacolate

nessuno che calpesti i variegati prati dipinti di viola

e che respiri la tua aria briosa di primavera.

Nessuno che si faccia bagnare

dalla fresca pioggia ,

si faccia bruciare dal sole ardente

e si lasci avvolgere dalla densa foschia che risale la valle.

Solo io e i miei pensieri

che vagano immersi ed aspersi

in questa terra desolata e tanto amata

…che non scorderò..









7 commenti:

Edva ha detto...

Wowwww!
Sono rimasta stupita!
E' una poesia stupenda,meravigliosa...
una delle più belle che tu abbia mai scritto.Ma sei un poeta!?! :)
Traspare dai tuoi versi un profondo attaccamento per questi luoghi da te esplorati,palmo a palmo...
scenari incantevoli di una terra meravigliosa.
Descrizione poetica e sublime delle tue montagne.
Complimenti sei bravissimo! Sei riuscito a commuovermi.
Va...continua ad esplorare e a trasmettere emozioni.

PS:la foto col prato in fiore è bellissima...gentilmente me la puoi inviare?

Un bacio :)

...Edva...**

U Lupu ha detto...

grazie Pè...grazie per il commento!
E beh, devo confidarti che è stata una giornata memorabile!!! Cmq anche tu....questa vena poetica. e' inutile...la montagna regala davvero tanto!Speriamo di poterla vivere in eterno.
Ciao Pè

falcotrek ha detto...

Complimenti Master per aver condensato così bene i pensieri e le emozioni di una giornata; forse è proprio la solitudine che ci spinge ad andare oltre, in riflessioni che in compagnia non avrebbero modo di sedimentare e decantare nell'animo.

Sarebbe stato bello essere li ad imparare un po' di quella "montagna e tecnica" che consente certi percorsi, non solo dell'anima.

un grande saluto

biagiod ha detto...

Meraviglioso!!

indio ha detto...

Le solitarie sono sempre indimenticabili... Bella poesia... Come ti invidio... Io a differenza tua in questo periodo posso scalare solo le scalinate di palazzi varie!

Pollino....culla degli Dei ha detto...

sei lì senza nessun essere umano con cui condividere le emozioni che provi eppure il tuo animo gioisce di una innumerevole quantità di interazioni tra te stesso e la mognificenza di ciò che ti circonda.

angela ha detto...

Molto bello...